Camera: Ora basta! “Restituiamo dignità ai migranti”


http://nelnidodelfalco.altervista.org/

 

Scandalose azioni del governo. Roma, 17 novembre: “La camera dei deputati ha istituito una ‘commissione di inchiesta’ per i diritti degli immigrati, per gli italiani solo doveri e tasse…

Camera: Ora basta! "Restituiamo dignità ai migranti"

Come preannunciato nell’articolo di ieri “Porte aperte in Italia”, questo governo non si smentisce, continua a remare contro il popolo della Nazione e a favore degli immigrati. Se questa amici lettori, non è cospirazione dettata dai poteri forti e massonici, cosa può essere? Come possiamo giustificare queste posizioni governative quando ci sono troppi italiani sulla soglia di povertà, quando intere famiglie giunte all’indigenza sono rimaste senza tetto e costrette a vivere nelle vetture?

Conclusa la prefazione, vediamo cosa è accaduto con grande “discrezione” nella Camera dei deputati.

Pd, Sel, Ncd e M5S hanno votato “SI” alla commissione per la verifica dei diritti degli immigrati, sul sistema di accoglienza e di identificazione, nonché sulle condizioni di trattenimento dei migranti nei centri di accoglienza (Cda), nei centri di accoglienza per richiedenti asilo (Cara) e nei centri di identificazione ed espulsione (Cie). I voti a favore sono stati 348, 59 i contrari.

Contro l’istituzione della commissione di inchiesta si sono espressi i deputati di Forza Italia e Lega. La commissione sarà composta da ventuno deputati ed avrà la durata di un anno. Avrà gli stessi poteri e le stesse limitazioni dell’autorità giudiziaria.

Non si può rimanere inermi di fronte a queste prese di posizione governative, continue ed estenuanti a favore di chi entrando nel nostro Paese, oltre a godere già di tutti i diritti, limita i nostri.

A quando una commissione per i diritti degli italiani? “RIDICOLI”. Lo scrive su Facebook il leader della lega Matteo Salvini.

Indagherà per un anno sulle condizioni all’interno dei Cie, Cda e Cara e sulla loro gestione. Il presidente del Comitato permanente sui diritti umani (con un occhio di riguardo per gli stranieri), Mario Marazziti del (Pi) ha commentato: “Restituiamo dignità ai migranti”. Quando sarà restituita la dignità ad una congrua parte del popolo italiano già in condizioni di indigenza?

Come si vive nei centri che accolgono i profughi o in quelli dove vengono rinchiusi i migranti irregolari per essere poi rimpatriati?  Per scoprirlo, la Camera dei Deputati ha istituito una commissione parlamentare d’inchiesta  “sul sistema di accoglienza e di identificazione, nonché sulle condizioni di trattenimento dei migranti nei vari centri di accoglienza”,

Sul sito della camera si legge: La Camera dei deputati ha approvato una proposta di istituzione di una Commissione monocamerale di inchiesta sui centri di trattenimento e di accoglienza per gli immigrati. Con l’approvazione di due mozioni e di una risoluzione la Camera aveva impegnato il Governo a intervenire sui CIE per rendere più efficaci le procedure organizzative e per migliorare le condizioni di vita degli immigrati ivi trattenuti. La legge europea per il secondo semestre 2013 ha ridotto a 90 giorni la durata massima del trattenimento degli stranieri nei CIE”. (informazioni aggiornate a martedì, 18 novembre 2014)

Tra le altre cose, spiega una nota della Camera, la commissione dovrà accertare le condizioni di permanenza dei migranti e l’ efficienza delle strutture, nonché eventuali condotte illegali e atti lesivi dei diritti fondamentali e della dignità umana. Verificherà inoltre le procedure per l’affidamento della gestione dei centri, valuterà l’operato delle autorità preposte al controllo dei centri e la corretta tenuta dei registri di presenza così come la sostenibilità del sistema sotto il profilo economico anche riguardo a possibili, nuove soluzioni normative. Si profila una cifra pari a circa 40 euro al giorno per clandestino, oltre al vestiario, al vitto e alloggio; ovvero circa 1.200euo al mese.

Tutto questo, giunge proprio in tempo di crisi per gli italiani. Già nel  2012 l’Istat certificava che 9.500.000 (nove milioni e mezzo) di italiani vivevano in povertà con meno di 500 euro al mese. I dati indicavano che Il 12,7% delle famiglie erano relativamente povere (per un totale di 3 milioni 232 mila), il 6,8% lo era in termini assoluti (1 milione 725 mila). Le persone in povertà relativa erano il 15,8% della popolazione (9 milioni 563 mila), quelle in povertà assoluta l’8% (4 milioni 814 mila). Purtroppo, questi dati sono in continua ascesa.

La Commissione sarà composta da ventuno deputati di tutti gli schieramenti, che indagheranno per un anno per poi produrre una relazione con i risultati.  Potrà avvalersi di agenti e ufficiali di polizia giudiziaria e di altri collaboratori.

Per il buon funzionamento di questa nuova macchina istituita a doc, per i “diritti degli stranieri” accompagnati sul nostro territorio,  sono stati stanziati 100 mila euro, che naturalmente graveranno ulteriormente sulle spalle degli italiani.

 

Roberto Turi@robylfalco

 

Articoli correlati:

  1. Porte aperte in Italia: il cancro governativo stermina le frontiere
  2. La politica taglia la sicurezza del Paese, ma non quella dei Palazzi
  3. Illuminate azioni del governo: «mette fuori i galeotti e fa fuori i poliziotti»
  4. La cospirazione europea e il sinistro governo italiano, compiacente

 

http://nelnidodelfalco.altervista.org/


 

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

About Roby

The Nest - Divulga notizie reali di cronaca, politica, economia, società, curiosità ecc. La veridicità delle notizie, prima della redazione viene verificata attraverso vari siti di informazione. Qualsiasi violazione il lettore dovesse riscontrare, è pregato di avvisare il relatore tramite mail, che immediatamente provvederà a porre i necessari rimedi. Non è una testata giornalistica. Questo blog non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. - Copyright © 2013 The Nest - By Roby - All Rights Reserved.